Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Gran consiglio friburghese chiede misure più drastiche per regolare la popolazione di cinghiali: una mozione in questo senso è stata votata oggi da una maggioranza del parlamento cantonale. La proposta ha quale obiettivo di autorizzare i tiri notturni, considerati più efficaci di quelli diurni.

La consigliera di Stato Marie Garnier ha contestato il preteso aumento dei danni arrecati dai cinghiali alle colture. I risarcimenti consentiti dal cantone - ha precisato - sono rimasti stabili nel 2010 e nel 2011, totalizzando un importo annuo di 100'000 franchi.

Il cantone - ha argomentato - ha già adottato svariati provvedimenti supplementari per contenere la popolazione del mammifero: ha esteso il periodo di caccia fino al 31 gennaio, ha aperto a quest'attività determinati settori di montagna e riorganizzato la caccia sulla sponda meridionale del lago di Neuchâtel, dove si registrano i maggiori danni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS