Navigation

Francia: basta sexy lolite su riviste e Tv

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 febbraio 2012 - 16:17
(Keystone-ATS)

Troppe lolite vestite e truccate come donne su tv, riviste e pubblicità. in Francia arriva una carta contro l''ipersessualizzazione delle bambine nei media.

Elaborata da Jacques Hintzy, presidente di Unicef France, la carta sulla 'Protezione del bambino nei media' è stata firmata dal Consiglio superiore dell'audiovisivo (Csa) e dal Sindacato della stampa periodica (Spm) ed è stata consegnata al ministro del welfare, Roselyne Bachelot.

I firmatari del testo si impegnano a "non diffondere, nemmeno negli spazi pubblicitari, immagini 'ipersessualizzate' di bambini, sia femmine che maschi, in pose erotiche o mentre indossano abiti, accessori o make-up con una forte connotazione erotica".

In Francia, secondo la Bachelot, il fenomeno è meno grave che in altri Paesi come gli Stati Uniti. Tuttavia alcune scuole materne e elementari francesi di fronte all'aumento delle bimbe che arrivavano in classe vestite come donne, tra tacchi e rossetto, hanno deciso di imporre delle norme nel loro regolamento interno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?