Navigation

Francia: Corte dei conti bacchetta Sarkozy per gita con Carla

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 luglio 2011 - 20:31
(Keystone-ATS)

La Corte dei conti bacchetta il presidente francese Nicolas Sarkozy per i 75.000 euro spesi per i due forni 'grill' sistemati a bordo dell'aereo presidenziale, il cosiddetto "Air Sarko One", e per i 130 mila euro sborsati per la gita alla grotta di Lascaux in Dordogna, la terra del foie gras, in compagnia della moglie Carla Bruni e di suo figlio Aurelien. Ma nel complesso premia la gestione del bilancio dell'Eliseo, che nel 2010 è stata "rigorosa": con una spesa di 112,2 milioni di euro, contro i 113,6 milioni del 2008 e i 112,85 milioni del 2009.

Nel suo rapporto annuale, l'alto organo dello Stato evidenzia i "miglioramenti" e la maggiore "trasparenza" ma anche i punti negativi sui quali c'è ancora da fare qualche sforzo, come sui costi per i viaggi presidenziali in Francia. Nel mirino i 284.000 euro per una visita di Sarkozy a Colombey-les-Deux-Eglises, nel nord-est della Francia, in occasione dei 40 anni dalla morte del generale Charles de Gaulle; e i 130.000 euro per quella alle grotte in Dordogna con Carla Bruni e suo figlio.

Inoltre, tra equipaggiamento e decorazione, dalle tendine elettriche oscuranti per gli oblò (2,24 milioni di euro, per Sarkozy, che non ama guardare fuori dal finestrino, una vera ossessione), ai due forni "grigliatutto" (75.000 euro), fino alle porte a isolamento termico e sonoro (1 milione di euro), il nuovo Air Sarko One, inaugurato lo scorso novembre, è costato 259,5 milioni di euro. E non sono passati inosservati i tre aerei utilizzati da Sarkozy per recarsi al vertice Ue di Bruxelles giovedì scorso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.