Navigation

Francia: espulsi 50 rom da campo illegale Lione

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 settembre 2010 - 14:36
(Keystone-ATS)

PARIGI - Non si ferma l'espulsione dei Rom dal territorio della Francia. Una cinquantina di Rom con passaporto romeno sono stati espulsi questa mattina da un campo illegale della periferia di Lione. Secondo quanto riferito dalla prefettura, l'operazione della polizia è iniziata verso le 8 del mattino e si è svolta senza incidenti.
"Un bulldozer ha poi distrutto le baracche di fortuna che stavano lì dallo scorso luglio", ha detto all'agenzia France Presse Gilberte Renard, di un'associazione locale per la difesa dei Rom. Sempre secondo la stessa associazione, nell'agglomerato urbano di Lione vivono tra i 600 e gli 800 Rom.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.