Navigation

Fumo: Spagna spegne sigarette, 'off limits' in bar-ristoranti

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 gennaio 2011 - 11:18
(Keystone-ATS)

MADRID - Niente più sigarette nei bar, nei ristoranti e in molte aeree pubbliche in Spagna che da oggi adotta la 'linea dura' contro il fumo.
È scattata infatti a mezzanotte una delle leggi anti-fumo più rigide d'Europa, con il divieto di accendere sigari e sigarette non solo in bar, ristoranti e luoghi pubblici ma anche nei parchi per bambini e nelle aree fuori dagli ospedali e dalle scuole.
Nuove aree 'off limits' che si vanno ad aggiungere a quelle già previste, da una precedente norma del 2006, che ha già visto 'tagliare' il fumo nei luoghi di lavoro, nei mezzi di trasporti pubblici e nei negozi. Una legge, quella di quattro anni fa, che rappresentava una delle norme più permissive d'Europa sul fronte della lotta al fumo, lasciando la libertà di fumare nella maggioranza di bar e ristoranti.
La legge - scattata oggi per lasciare ai fumatori la possibilità dell'ultima sigaretta nel giorno di Capodanno - prevede multe fino ad un massimo, nei casi più gravi, di 600mila euro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.