Navigation

Germania: a Berlino salta maggioranza rosso-verde

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 ottobre 2011 - 18:48
(Keystone-ATS)

È fallita per poco più di tre chilometri d'autostrada cittadina l'annunciata coalizione tra i Verdi e i socialdemocratici della Spd, che ora dovranno cercare di formare una 'grande coalizionè con la Cdu per poter governare il Land di Berlino nei prossimi cinque anni.

Il sindaco socialdemocratico riconfermato nelle ultime elezioni dello scorso 18 settembre, Klaus Wowereit, ha annunciato stamani l'impossibilità di comporre le divergenze con i Gruenen sulla costruzione del prolungamento dell'autostrada cittadina A100. L'accordo raggiunto in proposito la scorsa settimana, che aveva dato il via alle trattative sul resto del programma, si era troppo presto rivelato svantaggioso per il partito ambientalista, provocando una piccola rivolta nella base. E mentre oggi Spd e Verdi si rimpallano la responsabilità della fallita intesa, con grande disappunto del loro elettorato, la Cdu della cancelliera Angela Merkel può rallegrarsi di una probabile quanto inattesa partecipazione al governo della città-Stato, come alleato di minoranza di una 'grande coalizionè berlinese.

Sarebbe la prima volta che la Cdu torna al governo della capitale da dieci anni a questa parte: un segnale estremamente positivo per il partito di Merkel, che quest'anno aveva inanellato una serie di pesanti sconfitte elettorali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?