Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERLINO - Anche il Bundesrat, la Camera alta del Parlamento tedesco, dopo il Bundestag stamane, ha dato il via libera oggi alla partecipazione della Germania al piano salva-euro da 750 miliardi di euro. La legge dovrà essere firmata dal presidente della Repubblica Horst Koehler. Il piano prevede un contributo da parte di Berlino fino a un massimo di 148 miliardi di euro.
Satmane al Bundestag il voto si era tenuto nel corso di una seduta "turbolenta". Il disegno di legge per la partecipazione della Germania al piano salva-euro era stato approvato con 312 voti, solo sette in più rispetto ai 319 che servivano al governo. I voti contrari erano stati 73, mentre 195 deputati si sono astenuti.
Alla vigilia del voto odierno, Spd e Verdi avevano indicato che si sarebbero astenuti, mentre la sinistra radicale (Linke) - che già due settimane fa aveva bocciato il piano salva-Grecia - aveva dato il suo parere negativo.

SDA-ATS