Navigation

Giappone: +2,9% ordini macchinari a marzo malgrado sisma

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 maggio 2011 - 07:36
(Keystone-ATS)

Gli ordini di macchinari del settore privato hanno registrato in Giappone un inatteso rialzo mensile del 2,9% a marzo, malgrado le devastazioni del sisma/tsunami, a quota 777,6 miliardi di yen (quasi 7 miliardi di euro).

Sulla base dei dati preliminari forniti dall'Ufficio di gabinetto nipponico, la domanda nella sua componente "core" (al settore di comparti come le utility) è stata sostenuta dalla parte non manifatturiera, tanto forte da ribaltare le previsioni degli analisti di un tracollo generale del 9-10%.

A febbraio, gli ordini avevano segnato una flessione del 2,3%, mentre il sondaggio sul trimestre aprile-giugno ipotizza un balzo del 10% degli ordini, che sono attentamente seguiti ai fini dell'andamento delle spese e degli investimenti delle imprese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?