Navigation

Giappone: Fmi, livello debito e deficit insostenibile

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 febbraio 2011 - 11:20
(Keystone-ATS)

Il livello del debito e il deficit di bilancio del Giappone "sono insostenibili nel medio termine" e il governo deve agire con un piano misure di contenimento. È l'avvertimento del vicedirettore generale del Fondo monetario internazionale (Fmi), Naoyuki Shinohara, che ha parlato ad una conferenza a Tokyo.

Shinohara - secondo quanto riferisce la Bloomberg - ha sottolineato che "se persisterà la situazione attuale del bilancio, si verificheranno di sicuro problemi" auspicando che nel paese si raggiunga "al più presto un accordo su un piano di consolidamento del bilancio".

L'esponente dell'Fmi ha anche avvertito che le banche giapponesi devono rafforzare ulteriormente il capitale per centrare gli standard internazionali e anche gli accantonamenti ricorrendo principalmente ad aumenti di capitale.

Da parte sua il senior vicepresidente di Moody's, Thomas Byrne, in un'intervista citata dall'agenzia Bloomberg, ha indicato che Moody's non prevede azioni sul rating sovrano del Giappone e conferma la valutazione di AA2 con prospettive stabili. A fine gennaio Standard & Poor's aveva abbassato il rating del Giappone di un gradino ad AA-.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?