Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La centrale nucleare di Fukushima Daiichi daicchisarà smantellata. È la rassicurazione del premier giapponese, Naoto Kan, data nel corso di un incontro con i vertici del Partito comunista nipponico, in base a quanto riporta l'agenzia Kyodo.

Nell'incontro, ha riferito in una conferenza stampa il numero uno del Partito comunista giapponese, Kazuo Shii, Kan ha anche spiegato di voler "rivedere da zero il piano di costruzione di nuove centrali nucleari".

Il governo giapponese non ha piani immediati per ampliare l'area di evacuazione intorno alla centrale di Fukushima, dopo che l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) ha registrato livelli di radiazioni oltre i limiti a Iitate, a 40 km dall'impianto nucleare, ha detto da parte sua il capo di gabinetto Yukio Edano.

Intanto la Kyodo, citando l'Agenzia per la sicurezza nucleare, riferisce ch lo iodio radioattivo nelle acque marine appena fuori dalla centrale è di 4'385 volte i limiti legali. Ieri il valore era di 3.355 volte. I dati sul rialzo della radioattività, presi a circa 300 metri dalla costa, rafforzano l'ipotesi di materiale tossico che continua a riversarsi in mare.

Nel frattempo Tepco, il gestore della centrale, ha dovuto sospendere i piani sulla dispersione di resina sintetica - come test per provare a trattenere la polvere radioattiva ed evitare la sua dispersione nell'aria - nella zona vicino ai reattori n.4 e n.6 a causa del maltempo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS