Navigation

Giovani PPD: obbligo servizio militare anche per donne

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 ottobre 2010 - 18:09
(Keystone-ATS)

BERNA - Mentre il Consiglio federale prevede di rimpicciolire l'esercito, i giovani PPD vorrebbero rendere obbligatorio il servizio militare anche per le donne. A loro parere, infatti, la nozione di uguaglianza non deve solo limitarsi solo ai diritti, ma anche ai doveri.
In una nota odierna, i giovani PPD sottolineano come negli ultimi anni l'uguaglianza tra i sessi si sia rafforzata, tanto che ora il Consiglio federale può vantare una maggioranza di donne.
L'idea di estendere l'obbligo di servire la patria in grigioverde alle donne è considerata con scetticismo dal partito. La portavoce Marianne Binder ha detto all'ATS che un eventuale incremento degli effettivi va contro le tendenze attuali. Quanto al problema dell'uguaglianza dei doveri, "la crescita ed educazione dei figli è un impegno sufficientemente importante da compensare il mancato obbligo di servire per le donne".
"Ve lo immaginate poi - ha sottolineato la Binder con un pizzico di ironia - una mamma costretta a seguire corsi di ripetizione o la scuola reclute?. "Dove lascerebbe i figli? All'asilo della caserma?".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.