Navigation

GR: segheria Domat/EMS andrà in Germania

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 giugno 2011 - 17:19
(Keystone-ATS)

La vendita all'asta della megasegheria di Domat/Ems si è chiusa con una sorpresa. L'offerta migliore, di 20,05 milioni di franchi, è giunta dal gruppo tedesco Klausner Holz Thüringen Gmbh che si è così aggiudicato l'incanto, indica oggi l'Ufficio dei fallimenti retico.

Le due società austriache date per favorite - l'impresa dell'industriale viennese del legno Gerald Schwieghofer e il gruppo tirolese Egger - hanno ritirato le loro offerte poco prima dell'aggiudicazione.

Klausner Holz Thüringen Gmbh non era invece mai stato menzionato quale potenziale acquirente della più grande segheria della Svizzera. Il nuovo proprietario ha però acquistato il complesso su cui sorge la segheria senza diritto di superficie. Intende quindi smantellarla entro sei mesi e riutilizzare i macchinari in Germania.

Le macchine della segheria di Domat/Ems si sono fermate alla fine dello scorso anno, lasciando senza lavoro 130 dipendenti. Il vecchio proprietario, la società austriaca Mayr-Melnhof, aveva inoltrato la dichiarazione di insolvenza dopo che il parlamento retico aveva bocciato di misura un contributo cantonale di 6,75 milioni di franchi per la costruzione di un nuovo impianto per la produzione di pellet.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo