Navigation

Grecia: più di 400.000 bambini soffrono la fame

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2012 - 18:45
(Keystone-ATS)

La grave crisi economica che da quattro anni attanaglia la Grecia rischia di fare vittime anche nella parte più giovane della popolazione, mettendone a rischio - con la denutrizione causata dalla povertà - lo sviluppo psico-fisico e quindi il suo stesso futuro.

A lanciare l'allarme è un rapporto sulla situazione dei minori in Grecia redatto dal Comitato greco dell'Unicef e dall'Università di Atene. Secondo l'indagine, dal titolo "La condizione dell'infanzia in Grecia, 2012", in questo Paese sono ormai 439.000 i bambini che vivono al di sotto della soglia di povertà - malnutriti e in condizioni malsane - in famiglie che rappresentano il 20,1% del totale dei nuclei famigliari ellenici.

Per soglia di povertà si considera il reddito minimo che una famiglia di quattro persone deve guadagnare ogni mese per pagare affitto e generi di prima necessità, come alimenti, trasporti, vestiario e istruzione. Di questo quinto di famiglie greche, il 21,6% ha una dieta povera di proteine animali, il 37,1% non ha un adeguato riscaldamento in casa, il 27,8% vive in abitazioni umide o troppo secche ed il 23,3% in quelle che sono definite "cattive condizioni ambientali".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?