Navigation

Grecia: stampa, studia ristrutturazione debito dopo 2013

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 dicembre 2010 - 20:11
(Keystone-ATS)

ATENE - La Grecia sta studiando la possibilità di una ristrutturazione del debito dopo il 2013. Lo scrive il quotidiano locale Ta Nea, - citato dall'agenzia Bloomberg - senza indicare la fonte dell'indiscrezione.
Il quotidiano aggiunge che le autorità dell'Unione europea e la Bce sarebbero già state informate in via ufficiosa.
Il progetto non prevedrebbe un 'haircut' (taglio) sul valore dei titoli di Stato ellenici e la prima reazione di Bruxelles sarebbe stata positiva. La Grecia intenderebbe chiedere una estensione del periodo di rimborso dei prestiti ricevuti da Fmi, governi europei così come da altri finanziatori e una riduzione dei tassi di interesse sui prestiti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.