Navigation

Haiti: 150 morti di colera, ceppo più pericoloso

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 ottobre 2010 - 20:49
(Keystone-ATS)

PORT-AU-PRINCE - Massima allerta ad Haiti per l'epidemia di colera che secondo il bilancio delle autorità locali ha causato, in sole 72 ore, la morte di almeno 140 persone e circa 1.600 casi di contagio.
"Si tratta del ceppo più pericoloso, il tipo 01", ha annunciato oggi il ministro della Salute haitiano, Alex Larsen, confermando così la presenza della malattia sull'isola, già duramente provata dal terremoto del 12 gennaio scorso.
Anche l'Organizzazione mondiale della Sanità, che inizialmente cauta sulla natura dell'epidemia aveva parlato di 150 morti per "dissenteria acuta", ha confermato oggi, dopo i risultati di analisi approfondite, che si tratta di colera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?