Navigation

Il delegato al plurilinguismo se ne va

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 agosto 2012 - 10:33
(Keystone-ATS)

Il delegato al plurilinguismo presso l'Ufficio federale del personale lascerà le funzioni il 30 novembre. Vasco Dumartheray rientrerà a Ginevra per raccogliere una nuova sfida professionale. Probabilmente il suo successore sarà designato direttamente dal Consiglio federale.

In una nota odierna, l'Ufficio federale del personale (UFPER) si "rammarica per le dimissioni del delegato, ma comprende la sua decisione". Vasco Dumartheray è stato nominato delegato al plurilinguismo per l'Amministrazione federale il primo luglio 2010. Il suo posto sarà rioccupato al più presto.

Una mozione che chiede di rafforzare la promozione del plurilinguismo, già accolta dal Consiglio degli Stati, dovrebbe essere esaminata dal Nazionale nella sessione d'autunno. Chiede, tra l'altro, che sia il Consiglio federale a nominare il delegato, finora designato dell'UFPER. Il governo ha già fatto sapere d'essere d'accordo.

Secondo l'ordinanza sulle lingue, tra i compiti principali del delegato al plurilinguismo rientra anche la promozione delle lingue francese e italiana nell'Amministrazione federale. Inoltre, il delegato sostiene le unità amministrative nel reclutamento del personale e promuove lo scambio di informazioni ed esperienze tra l'Amministrazione federale e il Parlamento, in particolare con le deputazioni delle minoranze linguistiche.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?