Navigation

Il maltempo ha provocato due morti e 4 feriti in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 luglio 2011 - 14:28
(Keystone-ATS)

Ha provocato due morti e 4 feriti l'ondata di maltempo che ha investito ieri e questa notte varie regioni della Svizzera. Le piogge sono state in alcuni casi molto abbondanti, in particolare in Ticino. La situazione si è nel frattempo normalizzata e il sole è ritornato a splendere su buona parte del paese.

Le due vittime del forte temporale di ieri pomeriggio a Risch (ZG) sono una svizzera di 27 anni e un brasiliano di 35 anni che risiedevano nel canton Lucerna. Nell'incidente sono rimaste ferite anche altre due donne: una 26enne nidvaldese e una 40enne del canton Zugo.

Il gruppo si stava recando alla festa aziendale della Roche. I quattro avevano cercato rifugio dalla pioggia e dalla grandine sotto un albero di 25 metri che è stato sradicato dai forti venti. Una delle vittime è deceduta sul posto, l'altra poco dopo il ricovero in ospedale. La 26enne, che ha riportato varie fratture e ferite alla testa, è ancora ricoverata in condizioni stabili, mentre la 40enne, che si è rotta un braccio, è già stata dimessa.

A Windisch, nel canton Argovia, due persone - un uomo di 47 anni che con la finestra aperta osservava un edificio vicino e la figlia che era davanti al computer - sono rimaste leggermente ferite ieri sera dopo che un fulmine ha colpito un tetto. La forza della folgore ha fatto sbalzare l'uomo che ha ricevuto un forte colpo mentre la figlia è rimasta frastornata e sotto choc. Come ha precisato oggi la polizia, i due sono stati ricoverati in osservazione in ospedale. In seguito al maltempo, nel canton Argovia i pompieri sono intervenuti decine di volte per pompare l'acqua dalle cantine allagate.

Anche durante la notte vi sono stati acquazzoni al Nord della Svizzera, accompagnati da un sensibile calo delle temperature. Le precipitazioni sono state in alcune regioni molti abbondanti. Il picco è stato però registrato a Lugano con 115 millimetri di acqua in 24 ore e oltre 100 millimetri a Locarno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?