Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Partito pirata svizzero (PPS) si estende in Romandia. Dopo aver fondato una sezione ginevrina il 22 gennaio e una friburghese il 29, oggi a Losanna è stato creato il Partito pirata vodese (PPVD). Alla sua presidenza è stato eletto Gaël Marmillod, un losannese di 29 anni.

La sezione vodese del PPS - la settima a livello svizzero - intende difendere le libertà individuali e la sfera privata dei cittadini, nonché migliorare la trasparenza dello Stato.

Il nuovo partito vuole pure combattere la censura, promuovere il libero accesso alla conoscenza e alla cultura. Il PPVD ha depositato una lista con due nomi a Losanna per le elezioni comunali vodesi in programma in marzo, ha precisato all'ATS Gaël Marmillod.

Il Partito pirata svizzero - nato sulla scia dell'analogo partito fondato nel 2006 in Svezia e di quelli nati in seguito in Germania, Austria, Spagna e Francia - conta attualmente 1'250 membri ed è salito alla ribalta della cronaca per il suo sostegno al sito Wikileaks.

Si considera il rappresentante della "generazione digitale" e non si ritiene "né di destra né di sinistra". Tuttavia Gaël Marmillod, di professione amministratore di sistemi informatici, si dice "a sinistra" dello scacchiere politica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS