Navigation

Il PPD sostiene iniziativa di GastroSuisse

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 settembre 2010 - 09:48
(Keystone-ATS)

BELLINZONA - Il pafrtito popolare democratico ha deciso di sostenere la raccolta di firme per l'iniziativa popolare federale "Basta con l'IVA discriminatoria per la ristorazione!" promossa da GastroSuisse, invitando i propri aderenti a sottoscriverla.
Dall'introduzione dell'IVA nel 1995, tutti i pasti consumati in un ristorante sono soggetti a un tasso del 7,6%, mentre i dettaglianti e i take away godono di un tasso ridotto del 2,4%, frileva il PPD in un comunicato.
Questa differenza di trattamento non si giustifica, tanto più se si considera che il settore alberghiero e della ristorazione impiega il 6% della manodopera a livello svizzero e che non può perdere competitività. Il PPD condivide e sostiene i fini dell'iniziativa, con l'obiettivo di difendere tanto i consumatori penalizzati dall'odierna situazione quanto gli esercenti e albergatori trattati iniquamente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.