Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ATENE - Immigrati che protestavano contro il 'muro' che il governo greco vuole costruire al confine con la Turchia, sono stati attaccati questo pomeriggio ad Atene da militanti di estrema destra e la polizia è intervenuta con gas lacrimogeni.
Centinaia di immigrati, integrati da gruppi antirazzisti e della sinistra, marciavano nella capitale contro la nuova dura linea del governo contro i clandestini, quando decine di esponenti di gruppi neonazisti li hanno attaccati a colpi di pietre e bastoni. La polizia è intervenuta con cariche e gas per disperdere gli estremisti. Alcune persone secondo i media sarebbero stati fermati. Non si ha notizia di feriti.
Di fronte all'ondata senza precedenti di clandestini, la maggior parte dei quali entra lungo il confine sul fiume Evros, il governo di Giorgio Papandreou ha annunciato la linea dura con nuovi regolamenti per l'asilo che se migliorano le condizioni dei diritti umani consentiranno anche l'espulsione di tutti coloro non in regola, mentre si prepara la costruzione di un 'muro' lungo i 12,5 chilometri al confine con la Turchia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS