Navigation

India: bomba in mercato nell'est, almeno 4 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 agosto 2011 - 12:32
(Keystone-ATS)

Un ordigno è esploso oggi in un affollato mercato di Imphal, capitale dello Stato orientale indiano di Manipur, causando almeno quattro morti e dieci feriti. Lo riferisce la tv "all news" Times Now. Le forze di sicurezza hanno isolato la zona. Si tratta della seconda esplosione in questa città nel giro di 24 ore.

L'ordigno è esploso vicino al Liceo Don Bosco di Imphal, capitale dello Stato orientale indiano di Manipur, causando la morte di quattro persone, e il ferimento di molte altre. Lo riferisce la tv "all news" Times Now.

Secondo l'agenzia di stampa indiana Pti, sospetti terroristi hanno collocato esplosivo su una motocicletta facendolo saltare in una zona occidentale della città verso le 14 (le 10,30 svizzere) ed uccidendo sul colpo alcune persone che si trovavano nelle vicinanze. L'attentato non è stato per il momento rivendicato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?