Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Iran è pronto a passare uranio a basso arricchimento alla Russia in cambio di uranio altamente arricchito, in base alla Dichiarazione di Teheran del 2010.

"In linea con la Dichiarazione di Teheran, l'Iran è pronto, se riceverà dalla Russia 120 kg (di uranio arricchito al 20%, ndr), a consegnare nelle mani della Russia materiale nucleare da stoccare in Turchia (1'200 kg di uranio a basso arricchimento, ndr)", ha dichiarato all'agenzia Interfax l'ambasciatore iraniano presso l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), Ali Asghar Soltanieh.

A questo scopo, ha aggiunto, l'Iran è pronto a riprendere i negoziati con il cosiddetto gruppo di Vienna, composto da Russia, Usa, Francia e rappresentanti dell'Aiea.

La dichiarazione di Soltanieh giunge mentre a Istanbul è in corso la seconda giornata dei colloqui fra Teheran e i paesi del gruppo 5+1 (Usa, Russia, Cina, Gb, Francia e Germania) sul nucleare iraniano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS