Navigation

IS: France 24, secondo francese nega essere uno dei boia

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2014 - 16:38
(Keystone-ATS)

M. D. S., il secondo francese sospettato di essere uno dei boia dello Stato islamico (IS), "ha riattivato il suo account Twitter e ha postato oggi un messaggio in cui nega di essere presente nel video delle esecuzioni". Lo riferisce l'emittente France 24, che afferma di aver verificato l'autenticità dell'account e del testo.

Il giornalista di France 24 Wassem Nasr, specializzato in movimenti jihadisti, ha spiegato che già nelle scorse ore erano emersi dubbi sull'identificazione di M. D. S., legati a "discrepanze" sia nell'aspetto fisico che nel modo di parlare tra il giovane francese e la persona nel video.

In particolare, ha spiegato, "M. D. S. ha gli occhi chiari, mentre questa persona sembra avere gli occhi castani", e il francese ha "una barba meno folta e scura" di quella del jihadista mostrato nel video. Infine, "questa persona parla un arabo perfetto e con accento siriano, con una maestria che non si può acquisire semplicemente studiando l'arabo e poi andando qualche mese in Siria".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?