Navigation

Israele: brucia foresta Gerusalemme, evacuato Yad Vashem

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 luglio 2011 - 18:23
(Keystone-ATS)

Un gigantesco incendio minaccia di distruggere oggi la foresta a ridosso del settore israeliano di Gerusalemme e minaccia di investire anche le case dei rioni più vicini.

In via precauzionale lo Yad Vashem, il museo dell'Olocausto, è stato evacuato dal personale e dai visitatori e così le case situate in strade ai confini dei rioni a rischio. Da giorni un'ondata di grande caldo ha investito la regione.

Decine di autopompe dei vigili dei fuoco e tre aerei partecipano alle operazioni di spegnimento delle fiamme. Finora, secondo la radio, i vigili del fuoco non sono riusciti a domare l'incendio.

La scorsa estate un altro gigantesco incendio distrusse metà della grande area boschiva a ridosso di Haifa, causando tra l' altro la morte di una quarantina di guardie carcerarie e di agenti di polizia il cui autobus fu investito dalle fiamme mentre stavano abbandonando un carcere che si trovava nell'area e dal quale erano stati prima portati in salvo i detenuti.

Per spegnere le fiamme ci volle l'intervento di numerosi aerei antincendio inviati dai diversi paesi. In seguito a quell'incendio e alle aspre polemiche che suscitò l'intero corpo dei vigili del fuoco venne riorganizzato su nuove basi e ottenne ingenti somme per dotarsi di mezzi più moderni, inclusa una squadriglia di aerei antincendio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?