Navigation

Israele: Knesset approva governo unità nazionale

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 maggio 2012 - 18:08
(Keystone-ATS)

Con 71 voti a favore e 23 pareri contrari la Knesset, il Parlamento israeliano, ha approvato stasera la costituzione del governo allargato di unità nazionale messo segretamente a punto due giorni fa dal premier Benyamin Netanyahu (Likud) e dal leader del partito centrista Kadima, Shaul Mofaz.

Dopo il giuramento formale, Mofaz ha assunto la carica di vice-premier e di ministro senza portafogli, e i 28 deputati di Kadima sono andati così ad aggiungersi alla coalizione governativa che disporrà di 94 seggi su 120.

Prima del giuramento, l'opposizione laburista è riuscita ad imbarazzare Netanyahu quando ha insistito per sapere se fra Likud e Kadima ci fossero accordi verbali, oltre a quelli scritti già depositati alla Knesset. Il premier è stato costretto a consultarsi a lungo con i suoi consiglieri e ha poi informato il Parlamento che le intese verbali sono ancora di carattere generico. "Quando ci sarà qualcosa di concreto, ve lo farò sapere", ha assicurato.

A quanto pare Kadima si attende di ricevere ancora alcuni incarichi ministeriali nonchè la presidenza di alcune commissioni parlamentari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?