Navigation

Israele: protesta carovita, in piazza anche gli anziani

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 agosto 2011 - 15:58
(Keystone-ATS)

La protesta per il carovita in Israele abbraccia categorie sociali sempre più vaste: l'ultima è quella degli anziani e dei pensionati.

In diverse centinaia si sono radunati oggi nel centro di Tel Aviv, nell'area in cui si trovano gli uffici di diversi ministeri, per chiedere la riduzione del costo delle medicine, la riduzione dell' Iva sui generi di prima necessità e prevenire una contrazione delle pensioni.

"I giovani e gli anziani, insieme, cacceranno (il premier Benyamin) Netanayhu" ha affermato uno dei manifestanti. I pensionati, ha detto il presidente del loro sindacato Gideon Ben Israel, si associano alla lotta del popolo contro il carovita ma al tempo stesso chiedono anche soluzioni specifiche per i problemi del loro settore.

Gli anziani sono una forza elettorale notevole. Nelle elezioni del 2006 il partito da loro appena formato ottenne sette seggi alla Knesset, ma si dissolse pochi anni dopo per rivalità e contrasti interni.

Gli echi della protesta, che lo scorso sabato ha visto scendere in piazza a Tel Aviv 250 mila persone e altre decine di migliaia in altri centri, hanno finalmente raggiunto la Knesset che ha deciso di interrompere le ferie per indire una seduta straordinaria, chiesta da partiti dell'opposizione. La seduta si terrà mercoledì o all'inizio della settimana prossima.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?