Navigation

Italia: litiga con moglie, la picchia e incendia casa

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 gennaio 2012 - 11:31
(Keystone-ATS)

Litiga con la moglie, la picchia e poi incendia la casa. Alla fine i carabinieri del nucleo radiomobile sono però riusciti a bloccare ed arrestare, con l'accusa di lesioni, maltrattamenti in famiglia ed incendio doloso un 36enne, già noto alle forze dell'ordine. È successo a Castellammare, nel Napoletano.

L'uomo è stato bloccato nei pressi della sua abitazione immediatamente dopo che al culmine dell'ennesima lite, per futili motivi, con la moglie 34enne, l'ha picchiata a calci e pugni e colpita al capo con una bottiglia. Poi l'ha allontanata ed ha incendiato la casa. Fiamme che hanno richiesto l'intervento dei vigili del fuoco che sono riusciti ad evitare danni ad altre abitazioni o persone.

La donna è stata medicata dai sanitari del locale ospedale per lesioni guaribili in tre giorni e dopo le cure ha trovato ospitalità a casa della madre. L'arrestato è in attesa del rito direttissimo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?