Navigation

Italia: riciclaggio internazionale, sequestrati 36 kg d'oro a Como

La Guardia di Finanza ha smantellato a Como un gruppo criminale che riciclava proventi dei delitti trasferendo in Svizzera valuta e oro. KEYSTONE/EPA ANSA/SERGIO PONTORIERO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 maggio 2020 - 11:22
(Keystone-ATS)

Smantellato a Como un gruppo criminale che riciclava proventi dei delitti tributari e del commercio abusivo di oro trasferendo in Svizzera valuta e oro: denunciate 19 persone e sequestrati 36 chili d'oro, cinque auto e denaro contante per 660'000 euro.

L'operazione è stata condotta dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza di Como e coordinata dalla Procura comasca.

Il riciclaggio di proventi di reati tributari, attraverso il trasferimento fraudolento in Svizzera di valuta e oro da investimento coniato in monete è nn fenomeno, spiega la GdF, "che caratterizza la provincia comasca che non solo è situata sul confine con la Svizzera, ma si colloca anche a metà strada del crocevia finanziario che collega Lugano a Milano".

Stando alle indagini i trasferimenti illeciti avvenivano su "auto cariche di oro e valuta, nascosti in ben occultati doppifondi, guidate da moderni spalloni che corrono lungo la tratta autostradale che unisce i due capoluoghi".

I vertici dell'associazione criminale gestivano "oltreconfine intermediari finanziari, nella forma per lo più di società fiduciarie o di cambiavalute, curando, su esplicita richiesta del cliente finale, il flusso finanziario dalla Svizzera all'Italia" con la "monetizzazione dei flussi finanziari esteri e, successivamente, il trasferimento dei fondi mediante spalloni dall'Italia alla Svizzera".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.