Navigation

Italia: sondaggio, crolla fiducia per premier e governo

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2011 - 11:22
(Keystone-ATS)

Crollo della fiducia in Italia per il premier Silvio Berlusconi e il suo governo: solo due ministri raccolgono un consenso superiore al 50%. Questo il quadro che emerge dal sondaggio che l'istituto Ipr Marketing fa per Repubblica.it.

Rispetto all'ultimo sondaggio, effettuato a giugno, prima della pausa estiva, Berlusconi perde ben 5 punti percentuali. La fiducia nei suoi confronti arriva così al record negativo del 24% (il precedente 'record' risaliva a giugno, con il 29%). Di questi cinque punti persi, solo uno va ingrossare le file degli indecisi (che passano dall'11 al 12%), mentre gli altri quattro fanno crescere la percentuale degli italiani che hanno poca o nessuna fiducia nel premier alla quota record del 64% (il precedente primato era stato stabilito a giugno con il 60%).

Non va meglio al governo nel suo complesso che crolla dal precedente 23% (registrato nell'aprile e giugno scorso) al nuovo record negativo del 19%. I quattro punti vanno tutti a ingrossare le file degli "sfiduciati" che passano al 65% (il record rimane il 67% di novembre e dicembre 2010).

Unico a poter gioire è il ministro dell'Interno, Roberto Maroni. Non solo è il ministro che gode, con il 60%, della maggior fiducia degli italiani, ma è anche l'unico (con un +2 per cento) a veder salire la propria percentuale. Tutti gli altri componenti dell'Esecutivo riescono al massimo, infatti, a mantenere stabili le proprie percentuali.

In assoluto sono solo due i ministri a superare quota 50% nella fiducia degli italiani: oltre al già citato Maroni, il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, che è però in caduta (è al 53%, quattro punti in meno rispetto a giugno). In coda alla classifica, parimerito, la new entry Annamaria Bernini e Francesco Saverio Romano, entrambi al 10%.

Il sondaggio è stato effettuato da Ipr Marketing il 13 Settembre attraverso interviste con l'ausilio del sistema Telematico "Tempo Reale" su un campione formato da 1.000 cittadini residenti in Italia, disaggregati per sesso, età ed area di residenza. La percentuale dei rispondenti è stata del 91%. Il sondaggio è stato commissionato da Repubblica.it.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?