GERUSALEMME - L'Iran è "una dittatura sanguinaria" che mette tutto il mondo "in pericolo". Lo ha affermato stasera il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu con a fianco il premier Silvio Berlusconi prima della cena di gala offerta in occasione del vertice bilaterale italo-israeliano.
"Il regime estremista islamico, la dittatura sanguinaria che sta cercando di dotarsi dell'arma nucleare rappresenta per il mondo intero un pericolo e la sfida più grande dai tempi della Seconda guerra mondiale", ha detto Netanyahu riferendosi all'Iran.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.