Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

VARSAVIA - Il corteo funebre con la bara del presidente Lech Kaczynski è arrivato al Palazzo presidenziale nel centro storico di Varsavia, accolto da una folla immensa di polacchi giunti a dare l'ultimo saluto al loro presidente.
Decine di migliaia di cittadini, una fiumana umana che ricorda solo quella vista a Varsavia per i funerali del Papa polacco Giovanni Paolo II, sono scesi per strada per salutare le spoglie di Kaczynski, morto ieri in un incidente aereo a Smolensk, in Russia, mentre si stava recando assieme a una folta delegazione a Katyn per commemorare la strage di 22'000 soldati polacchi nel 1940 per mano dell'armata rossa.
Migliaia, forse fino a 100'000 persone, sono radunate attorno al Palazzo presidenziale, dove tutta la notte la gente ha vegliato e ha sfilato per deporre fiori e lumini in segno di lutto e dolore. Il piazzale antistante è un mare di luci, lumini, fiori e candele e i volti attorno sono attoniti e commossi. All'arrivo della salma sono risuonate le campane delle chiese vicine e la gente ha intonato l'inno nazionale e canti religiosi lanciando fiori verso il feretro.
Decine di migliaia di polacchi erano allineati anche lungo tutto il percorso che dall'aeroporto ha portato la bara in città. La salma è stata quindi trasferita nella cappella del Palazzo presidenziale ed è circondata dalla famiglia.

SDA-ATS