Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nairobi è ancora un campo di battaglia. Il gruppo di mujaheddin che ha fatto irruzione sabato mattina all'interno del centro commerciale Westgate, giustiziando almeno 68 persone - secondo un ultimo bilancio della Croce Rossa - tiene ancora sotto scacco il Kenya.

I terroristi non demordono e oppongono resistenza alle teste di cuoio, aiutate da esperti israeliani, americani e britannici che cercano di neutralizzarli con un nuovo blitz. Gli ostaggi ancora in mano ai mujaheddin sarebbero una trentina.

Tra le vittime si contano anche un nipote del presidente e sua moglie, ha annunciato Uhuru Kenyatta, aggiungendo che nel commando dei terroristi militano anche delle donne. Ma, precisa il capo dello Stato, l'identificazione degli attentatori è ancora in corso, nonostante la rivendicazione dei ribelli somali Shabaab legati ad al Qaida.

Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha precisato stamani all'ats che tra i 200 feriti vi è anche una svizzera. "L'ambasciata svizzera a Nairobi è in contatto" con i familiari della persona ferita e "con le autorità locali competenti", ha aggiunto il DFAE senza fornire ulteriori dettagli.

L'incubo al grande centro commerciale di Nairobi va avanti da sabato. L'assalto dei terroristi è partito verso ora di pranzo, quando il gruppo di mujaheddin è penetrato nel mall sparando all'impazzata e colpendo numerosi ostaggi. In quel momento nel centro commerciale c'erano oltre 1.000 persone, molte famiglie con bambini, gran parte delle quali sono state evacuate.

Il presidente americano Barack Obama ha avuto un colloquio telefonico con il presidente del Kenya al quale ha espresso le proprie condoglianze per l'attacco terroristico, ribadendo l'appoggio degli Stati Uniti a Nairobi negli sforzi per portare davanti alla giustizia gli esecutori dell'attacco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS