Navigation

La Chaux-de-Fonds: Energizer chiuderà definitivamente

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 marzo 2011 - 18:48
(Keystone-ATS)

L'azienda di La Chaux-de-Fonds del fabbricante americano di pile Energizer chiuderà definitivamente i battenti. Il provvedimento che si tradurrà nella perdita del posto di lavoro per 226 persone, diverrà effettivo entro luglio.

La decisione si iscrive nel piano di ristrutturazione lanciato in novembre dalla casa madre Energizer Holding volto a migliorare la competitività, rammenta il gruppo con sede a Saint-Louis (Missouri) in una nota odierna. A svantaggio dell'azienda elvetica vi sono gli alti costi di produzione.

Energizer afferma di avere migliorato diversi punti del piano sociale, al termine della procedura di consultazione, in particolare per quanto riguarda le somme destinate ai servizi di assistenza nella ricerca di un nuovo impiego, alla formazione, agli assegni per i figli a carico, alle assicurazioni malattia e alle indennità di licenziamento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.