Navigation

Leuenberger ottimista su Conferenza Cancun

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 settembre 2010 - 16:08
(Keystone-ATS)

GINEVRA - L'esito delle discussioni sui cambiamenti climatici intrattenute ieri e oggi a Ginevra è incoraggiante: lo ha affermato il consigliere federale Moritz Leuenberger, secondo cui è stata ristabilita una base di fiducia dopo il vertice di Copehagen. È quindi possibile che si compiano progressi nel corso della prossima conferenza sul clima che si terrà a Cancun, in Messico, all'inizio di dicembre.
"Abbiamo avuto un dialogo aperto e positivo, con nuove proposte", ha dichiarato il ministro del clima tirando un bilancio dell'incontro informale organizzato a Ginevra dalla Svizzera e dal Messico, al quale hanno partecipato 45 paesi.
"La riunione di Ginevra ha permesso di rafforzare la fiducia tra i paesi" e di raggiungere un consenso sulla creazione di un nuovo fondo in favore del clima con il contributo dell'industria privata, ha aggiunto Leuenberger.
"Progressi sono possibili a Cancun, perché nessuno si attende più, come prima di Copenhagen, un accordo vincolante su tutta la linea", ha spiegato il consigliere federale. Nel corso del vertice messicano i governi saranno già in grado di precisare le loro promesse di riduzione delle emissioni di gas ad affetto serra e i loro contributi al futuro fondo sul clima.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.