Navigation

Libia: continua fuga verso Tunisia, anche da deserto

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 giugno 2011 - 10:20
(Keystone-ATS)

È proseguita ieri, senza sosta, la fuga dalla Libia di migliaia di persone, dirette in Tunisia, attraverso il posto di frontiera di Ras Jedir. Ieri sono stati contati circa seimila arrivi. La maggior parte dei rifugiati, come ha verificato un giornalista della Tap, viene dalla regione di Djebel Gharbi (teatro di violenti combattimenti), oltre che dalla capitale Tripoli.

Duecento famiglie libiche, riferisce sempre la Tap, sono arrivate in Tunisia scegliendo la pericolosa strada della piste sahariane, pur di sfuggire alle operazioni di guerra.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?