Navigation

Libia: esercito lascia Al Baida, città in mano a manifestanti

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 febbraio 2011 - 19:45
(Keystone-ATS)

La città di Al Baida, 1.200 chilometri a est di Tripoli, sarebbe di fatto nelle mani dei manifestanti e le forze della sicurezza hanno ricevuto l'ordine di lasciare la località. Lo riferisce una fonte della sicurezza libica, aggiungendo che le forze si sono posizionate intorno alla località e controllano le vie di accesso in entrata e in uscita.

I membri della famiglia di Muammar Gheddafi residenti ad Al Baida (un cognato e i suoi familiari), secondo la fonte hanno abbandonato la città per recarsi nel sud della Libia, probabilmente a Sebha.

Nella località sembra certo che siano morti due giovani durante gli scontri dei giorni scorsi, ma una fonte informata ha dichiarato alla stampa locale che le vittime sarebbero 14, fra cui anche alcuni esponenti locali del regime.

Sempre ad Al Baida due poliziotti sarebbero stati impiccati da manifestanti. Lo riferisce un giornale vicino al figlio del leader libico Muammar Gheddafi, Seif.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?