Navigation

Libia: forze Cnt, lealisti uccidono civili anti-rais a Sirte

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 settembre 2011 - 19:46
(Keystone-ATS)

Mentre le forze del Consiglio nazionale transitorio (Cnt) libico sospendono i combattimenti attorno a Sirte e a Bani Walid "per mancanza di munizioni", nella città natale di Muammar Gheddafi i lealisti danno la caccia ai civili, sospettati di sostenere i rivoluzionari, per ucciderli.

"Interrompiamo i combattimenti per una settimana, a causa di una mancanza di munizioni", ha annunciato il comandante Mustafa ben Dardef la cui brigata si è fermata a circa 30 km a est di Sirte. In città "ci sono state delle esecuzioni", ha detto un residente in fuga spiegando che i lealisti si muovono "come gang".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?