Navigation

Libia: Nato guiderà tutte le operazioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 marzo 2011 - 11:14
(Keystone-ATS)

La Nato assumerà la guida di "tutte le operazioni militari in Libia". Lo riferiscono fonti dell'Alleanza precisando che la decisione sarà finalizzata domenica. "Ciò significa - hanno precisato le fonti - che non ci sarà più la coalizione dei volenterosi e quella della Nato, ma solo una coalizione internazionale a guida Nato.

L'Alleanza atlantica guida già le operazioni per assicurare il rispetto dell'embargo delle armi contro la Libia e l'interdizione e quella, concordata ieri, per l'interdizione della no-fly zone nei cieli libici. "Il prossimo passo sarà la presa di controllo di tutte le operazioni militari relative alla Libia", hanno riferito le fonti. "La Nato opererà per la piena implementazione della risoluzione 1973 dell'Onu non andando oltre", hanno precisato.

Domani e domenica il comitato militare della Nato metterà a punto il piano militare per assumere la guida di tutte le operazioni, incluso le decisioni sulle regole di ingaggio. Domenica pomeriggio dovrebbe poi riunirsi il Consiglio atlantico dell'Alleanza per mettere il timbro politico sulle decisioni.

Comincerà subito dopo il processo di "reclutamento" di paesi e mezzi ("la così detta force generation conference"). "Ci aspettiamo il contributo di paesi della regione", hanno indicato le fonti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.