Navigation

Libia: portavoce Gheddafi, 354 uccisi notte scorsa da Nato

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2011 - 15:28
(Keystone-ATS)

Il portavoce di Muammar Gheddafi, Moussa Ibrahim, ha riferito all'agenzia britannica Reuters che nei bombardamenti della notte scorsa su Sirte i missili della Nato hanno colpito un albergo e una zona residenziale della città, facendo 354 morti e 90 dispersi, mentre i feriti sarebbero oltre 700.

Negli ultimi 17 giorni, a Sirte secondo Moussa Ibrahim ci sarebbero stati circa 2.000 morti a causa di bombardamenti Nato.

Il portavoce di Gheddafi ha inoltre confermato che il colonnello libico sta personalmente guidando i combattenti. Gheddafi - ha detto - "è al comando di ogni aspetto di questa lotta: parla alla gente, dà indicazioni, discute, sta attento a tutti gli aspetti della resistenza. Abbiamo armi e uomini per continuare per mesi e mesi questa lotta".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?