Navigation

Libia: Russia e Cina, Nato travalica risoluzione Onu

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 giugno 2011 - 17:29
(Keystone-ATS)

Mosca e Pechino accusano la Nato di "interpretare arbitrariamente" la risoluzione del consiglio di sicurezza Onu in Libia, perché i raid non si limitano a proteggere i civili ma a far cadere il regime di Muammar Gheddafi.

"Per evitare una escalation di violenza, è indispensabile assicurare il rispetto strettissimo delle risoluzioni 1970 e 1973 del Consiglio di sicurezza dell'Onu, e impedire la loro interpretazione arbitraria", si legge nel comunicato congiunto del presidente cinese Hu Jintao e di quello russo Dmitri Medvedev, diramato lo stesso giorno dell'arrivo a Tripoli dell'inviato speciale di Mosca Mikhail Margelov.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?