Navigation

Libia: sabotato da ribelli oleodotto a 50 km da Tripoli

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 agosto 2011 - 08:46
(Keystone-ATS)

I ribelli libici hanno sabotato un oleodotto nella regione del djebel Nefoussa, a sud-ovest di Tripoli, che alimenta l'unica raffineria ancora in funzione del paese. Lo sostiene il vice ministro libico agli affari esteri Khaled Kaaim, secondo il quale gli insorti "hanno chiuso una valvola dell'oleodotto e vi hanno versato sopra una grande quantità di cemento armato".

L'oleodotto alimenta la raffineria di Zawiyah, a 50 chilometri ad ovest di Tripoli, che produce gas e combustibile utilizzati per generare elettricità. Diversi abitanti della periferia della capitale hanno riferito alla France Presse di tagli sempre più frequenti dell'elettricità per diverse ore.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?