Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gheddafi se ne deve andare "immediatamente" e la transizione in Libia deve essere affidata al Comitato Nazionale di Transizione. È quanto sottolineato, in una nota congiunta, il presidente francese Nicolas Sarkozy ed il primo ministro britannico, David Cameron.

"Nelle ultime settimane il popolo libico ha dimostrato coraggio e determinazione. Hanno il diritto di scegliere i loro leader. Dobbiamo aiutarli a realizzare questo nuovo inizio", si legge nella dichiarazione. Per Sarkozy e Cameron è necessario "avviare un dialogo politico nazionale che porti a un processo di transizione rappresentativo, a una riforma costituzionale e a preparativi per libere elezioni".

I due hanno anche sottolineato che "l'azione militare non è un obiettivo in se stesso. Una soluzione duratura può essere solo politica e decisa dal popolo libico. Ecco perché il processo che comincia domani a Londra è importante". "Domani a Londra la comunità internazionale si ritroverà per appoggiare un nuovo inizio per la Libia. Un nuovo inizio in cui il popolo libico sarà libero dalla violenza e dall'oppressione, libero di scegliere il proprio futuro", hanno affermato.

Sarkozy e Cameron hanno anche lancitao un appello ai sostenitori del rais libico: "mollate Gheddafi prima che sia troppo tardi".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS