Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lindt & Sprüngli ha approfittato della nuova voglia di cioccolato fra i consumatori, registrando nel 2010 un utile in aumento di un quarto (+25,3%) rispetto all'esercizio precedente, a 241,9 milioni di franchi.

L'utile operativo (EBIT) ha raggiunto i 325,3 milioni di franchi, in progressione del 22,8% rispetto al 2009, indica oggi il gruppo. Il fatturato, già pubblicato, è stato di 2,58 miliardi (+2,2%), mentre a livello organico la crescita ha segnato - in valuta locale - un +7,3%.

Lindt & Sprüngli ha guadagnato quote di mercato, anche rilevanti, in praticamente tutti i paesi. I risultati migliori si sono tuttavia ottenuti in Gran Bretagna e in Nord America.

Per il 2011 il gruppo si aspetta una crescita del giro d'affari fra il 6 e l'8% così come un aumento fra l'8 e il 10% del risultato operativo, in conformità con gli obiettivi a lungo termine.

Nei prossimi anni Lind & Sprüngli vuole espandersi con decisione: la produzione di cioccolato verrà incrementata del 50% entro il 2017, ha dichiarato il presidente della direzione Ernst Tanner durante la presentazione del bilancio a Kilchberg (ZH). In questo modo verrebbero creati dai 1'200 ai 1'500 posti di lavoro, ha spiegato il capo delle finanze Dieter Weisskopf a margine dell'incontro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS