Navigation

Madoff: liquidatore pretende oltre 1 mld da 7 grandi banche

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2010 - 13:30
(Keystone-ATS)

NEW YORK - Irving Picard, il liquidatore dei fondi Madoff, ha citato in giudizio altre sette colossi bancari internazionali chiedendo complessivamente più di un miliardo di dollari sulla base di una loro presunta corresponsabilità nel crac del gruppo del finanziere americano.
Le banche citate, si legge in una comunicazione sul sito del Trustee affidato a Picard per risarcire le vittime del crac, sono Citibank, Natixis, Merrill Lynch, Nomura, Banco Bilbao Vizcaya Argentaria, Fortis e Abn Amro.
Citigroup e Natixis sono destinatarie delle richieste più consistenti essendo state chiamate a pagare, rispettivamente, 425 e 400 milioni di dollari. Salgono così a oltre 34 miliardi di dollari le richieste di risarcimento avanzate da Picard a banche, feeder fund, investitori, parenti di Madoff ed ex dipendenti del gruppo, sulla base della convinzione che abbiano contribuito o tratto profitto dalla truffa messa in piedi dall'ex presidente del Nasdaq. Le più consistenti sono state recapitate a Hsbc (9 miliardi), Jp Morgan (6,4 miliardi) e Ubs (2,5 miliardi). Al momento il liquidatore, che ha tempo fino all'11 dicembre per presentare le richieste di risarcimento, ha recuperato 2,5 miliardi di dollari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?