Navigation

Mersch: su deficit Paesi Ue sanzioni quasi automatiche

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 dicembre 2010 - 16:17
(Keystone-ATS)

FRANCOFORTE - Le procedure europee contro i Paesi con deficit eccessivo dovrebbero essere più veloci, con sanzioni applicate "quasi automaticamente".
Lo ha detto secondo la Reuters Yves Mersch, membro belga del consiglio direttivo della Banca centrale europea, aggiungendo che "le recenti proposte europee per la riforma della governance economica dell'area euro vanno nella giusta direzione, ma non sono ambiziose abbastanza da garantire un funzionamento sano ed efficiente dell'Unione monetaria".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?