Navigation

Militari sottraggono milioni di franchi

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 giugno 2011 - 21:29
(Keystone-ATS)

Alcuni militari sono sospettati di aver sottratto milioni di franchi dalla cassa di compensazione nel corso di vari anni. Una procedura penale è stata aperta nei confronti di sette persone.

Due militari di professione e cinque soldati di milizia sono stati denunciati, ha precisato oggi Rolf Camenzind, portavoce dell'Ufficio federale delle assicurazioni sociali, confermando alla televisione della Svizzera tedesca un'informazione pubblicata dalla "NZZ am Sonntag".

I militi avrebbero ricevuto dei soldi dalla cassa di compensazione per giorni di servizio non compiuti. L'inchiesta è stata aperta per presunta truffa, complicità in truffa, falsificazione di documenti e abuso di potere.

Non è chiaro l'importo della truffa. Il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport, in seno al quale sono avvenuti i fatti, non si è pronunciato su questa vicenda.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?