Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha promesso di punire coloro che hanno versato "il sangue di civili israeliani", dopo la morte ieri in un attentato di quattro coloni in Cisgiordania.
"Abbiamo assistito al brutale assassinio di quattro israeliani innocenti" e il versamento del loro sangue "non resterà impunito", ha detto ieri sera Netanyahu prima di un incontro a Washington col segretario di stato americano Hillary Clinton, che da parte sua ha definito l'episodio "una selvaggia brutalità".
L'attacco, alla vigilia della ripresa dei negoziati diretti tra Israele e i palestinesi, è stato rivendicato dal braccio armato di Hamas, le Brigate Ezzedin al-Qassam.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS