Navigation

Nato: via libera a transizione, 2014 sicurezza a afghani

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2010 - 10:52
(Keystone-ATS)

LISBONA - Via libera da parte del vertice Nato alla strategia di transizione in Afghanistan che partirà all'inizio del 2011 e ha l'obiettivo di riconsegnare la sicurezza "di tutte le province" del Paese alle forze locali "entro la fine del 2014".
Lo si legge nel documento finale della riunione Isaf di stamani a Lisbona alla presenza del presidente afghano Hamid Karzai di cui si è avuta un'anticipazione, scrive l'agenzia di stampa italiana Ansa.
"La direzione che prenderemo oggi è chiara: noi andiamo verso un'"afghanizzazione", ha detto, aprendo la sessione odierna, il segretario della Nato Anders Fogh Rasmussen. Andiamo cioè verso un passaggio di consegne delle responsabilità della sicurezza in mani afghane "distretto per distretto", "provincia per provincia". La strategia di transizione sarà avviata all'inizio del 2011, nelle province già 'pacificate'. L'obiettivo è di concluderla "realisticamente" entro la fine del 2014, così come chiesto dallo stesso Karzai.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.