Navigation

NE: tolta l'immunità all'ex-consigliere di Stato Hainard

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 gennaio 2011 - 22:18
(Keystone-ATS)

Il Gran Consiglio di Neuchâtel ha deciso questa sera, con 79 voti contro 6, di togliere l'immunità all'ex consigliere di Stato Frédéric Hainard. Il ministero pubblico potrà così aprire un'indagine penale contro l'ex ministro liberale radicale, costretto a lasciare a fine ottobre il governo cantonale in seguito alle accuse di abuso di potere formulate nei suoi confronti.

Il parlamento cantonale ha così seguito il consiglio formulato il mese scorso da una commissione speciale istituita a fine settembre su richiesta della procura pubblica. Contro l'ex ministro una cittadina ha sporto querela per coazione, abuso di autorità e falsità in certificati.

L'ex ministro cantonale PLR dell'economia è stato accusato di aver fatto designare la sua amante all'incarico d'ispettrice del lavoro malgrado le sue qualifiche professionali insufficienti. Hainard è stato pure accusato di abuso di autorità nell'ambito di un'inchiesta relativa a una donna sospettata di abuso dell'assistenza sociale.

Hainard ha intanto aperto uno studio legale a La Chaux-de-Fonds (NE).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.