Navigation

Nepal: cade elicottero, disperso pilota con record salvataggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2010 - 14:52
(Keystone-ATS)

KATHMANDU - Un pilota di elicottero nepalese, entrato nella storia alcuni mesi fa per aver realizzato il salvataggio 'più alto del mondo', è dato per disperso in seguito a un incidente avvenuto nei pressi dell'Everest, quando il suo velivolo si è schiantato contro una montagna. Lo ha riferito la compagnia cui appartiene l'elicottero.
Il pilota, Sabin Basnyat, accompagnato da un meccanico, era in missione per tentare di soccorrere due alpinisti sull'Amadablam, un monte alto 6.812 metri. Testimoni hanno visto l'elicottero prendere fuoco e schiantarsi contro la parete di una montagna.
"Possiamo confermare che uno dei nostri elicotteri di salvataggio è precipitato nella regione dell'Everest", ha detto Manoj Gurung, un dirigente della compagnia Fishtail Air.
Alcuni mesi fa, Basnyat aveva realizzato una missione storica, salvando tre alpinisti spagnoli sull'Annapurna, a circa 7.000 metri di altitudine.
In Nepal sorgono otto delle 14 vette più alte del mondo, che attirano numerosi alpinisti. Decine di loro vengono soccorsi ogni anno.
La compagnia privata Fishtail è l'unica in Nepal a realizzare questi rischiosi salvataggi in elicottero utilizzando una tecnica messa a punto dagli svizzeri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.